es Español

libri di Fide

Biblioteca di Fide

Diritto sociale dell'UE. Domanda della Corte di giustizia (prima edizione)

2a edizione rivista e aggiornamento (aprile 2019)

Editore: Lefebvre la destra

Scritto da giuristi di straordinario prestigio e rilevanza.

In collaborazione con Forelab e Asnala

PVP. € 87,36

Avviso: facendo clic su questo pulsante verrai reindirizzato alla tua casella di posta

direttori:

  • Maria Emilia Casas Baamonde
  • Roman Gil Alburquerque

 

Coordinatori:

  • Ignacio Garcia-Perrote Escartin
  • Adriano Gomez Garcia-Bernal
  • Antonio V. Sempre Navarro
 

Descrizione

Questo libro si propone di contribuire a rispondere all'importanza progressiva della dottrina giudiziaria sociale della Corte di giustizia dell'Unione europea. Le sue frasi hanno notevolmente accelerato il ritmo, la quantità e anche la rilevanza di nuove interpretazioni, che richiedono il loro studio e applicazione da parte di tutti i soggetti coinvolti. Per lo stesso motivo, i giudici e gli avvocati della giurisdizione sociale si sono abituati non solo, come richiesto, ad integrare nella loro pratica la Corte di giustizia dell'UE tra i più importanti interpreti del diritto di loro specialità, considerando e applicando la loro dottrina con nuova abitudine, ma anche per pensare di più in termini di diritto sociale dell'Unione europea nel loro lavoro quotidiano.

Si tratta di un esempio, unico per un team di autori davvero ineguagliabile, giuristi di straordinario prestigio e rilevanza, nonché per i suoi contenuti, che segue una metodologia espositiva delle normative di Diritto Sociale dell'Unione Europea su un argomento ampio, con enfasi nella sua interpretazione principalmente dalla sua Corte di giustizia e, se del caso, anche da altre corti europee e alte corti spagnole.

L'opera contiene 48 capitoli organizzati e pensati per l'utilità dei richiedenti di diritto sociale dell'Unione europea, in cui tutte le questioni di interesse sono affrontate per questi scopi: costituzionalismo sociale europeo; l'efficacia delle direttive; il rapporto tra tribunali europei e statali; l'applicazione della giurisprudenza della Corte di giustizia da parte dei tribunali nazionali; il concetto di lavoratore; uguaglianza e non discriminazione; libertà di circolazione dei lavoratori ;; pubblico impiego; Diritto internazionale privato e legge applicabile; competenza giudiziaria ...

Il volume comprende un accurato ed esauriente allegato giurisprudenziale ordinato cronologicamente di straordinaria utilità, durante la raccolta (con riepiloghi del suo contenuto preparati "ad hoc") tutta la giurisprudenza citata nell'opera, che è la giurisprudenza sociale più rilevante della Corte di giustizia.

Novità

Questa nuova edizione è stata accuratamente aggiornata con l'ultima giurisprudenza dell'UEPertanto, incorpora i criteri più recenti della Corte di giustizia, che determinano il modo in cui i tribunali nazionali interpretano e risolvono le questioni sollevate nel diritto interno.
 
Sono quindi inclusi pronunciamenti importanti, come quello che estende la responsabilità della FOGASA a casi diversi da quelli previsti dalla legge (CGUE 28-6-18, Czech Honrado), la rettifica della ben nota dottrina De Diego Porras, sull'uguaglianza tra temporaneo e indefinito (CGUE 5-6-18, Grupo Norte Facility e Montero Mateos), sul godimento delle vacanze (CJUE 6-11-18, Kreuziger, Max-Planck- Bauer e Brobonn), che è risolto sul risarcimento dei lavoratori temporanei alla scadenza del loro contratto (CGUE 21-11-18, questione De Diego Porras e Viejobueno Ibañez) e anche sulla responsabilità degli appaltatori (CGUE 11-7-18, Somoza Hermo).
 
Questi e tutti gli altri pronunciamenti emessi dall'ultima edizione sono rigorosamente analizzati in ciascuno dei capitoli del lavoro, il che rende questo manuale uno strumento essenziale per tutti i professionisti che vogliono conoscere l'interpretazione della CGUE in diverse materie. Dell'Area Sociale di legge.

sommario

  • Costituzionalismo del lavoro europeo
  • La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, portata ed efficacia
  • Competenze, fonti e ruolo delle istituzioni dell'Unione Europea in materia sociale
  • L'efficacia delle Direttive e la responsabilità dello Stato per la loro inosservanza
  • La pronuncia pregiudiziale dinanzi alla Corte di giustizia dell'Unione europea
  • L'applicazione della giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea
  • Il concetto di lavoratore
  • Uguaglianza e divieto di discriminazione sul lavoro
  • Misure di azione positiva
  • Condizioni di lavoro e discriminazione salariale basata sul sesso
  • Protezione della maternità
  • Uguaglianza e divieto di discriminazione basata sull'origine razziale o etnica
  • Divieto di discriminazione basata su religione o credo
  • Disabilità come fattore di discriminazione
  • Discriminazione in base all'età
  • Uguaglianza e non discriminazione basata sull'orientamento sessuale e l'identità di genere
  • Riconciliazione della vita personale e familiare. Congedo parentale
  • Libera circolazione dei lavoratori, prestazione di servizi e stabilimento
  • Coordinamento dei sistemi nazionali di sicurezza sociale
  • Libertà di stabilimento e libera prestazione di servizi e diritti sociali
  • La protezione dei lavoratori nei movimenti temporanei transnazionali
  • Sfollati provenienti da paesi terzi e mobilità geografica internazionale
  • Libertà di circolazione dei lavoratori, prestazione di servizi e stabilimento. Politica sull'immigrazione
  • Assunzioni a tempo determinato
  • Lavoro part-time
  • Agenzie di lavoro temporaneo
  • La tutela dei dati personali del lavoratore. L'obbligo del datore di lavoro di informare il lavoratore sulle proprie condizioni di lavoro
  • Politica dell'occupazione
  • La politica della formazione professionale
  • Direttiva quadro 89/391 / CE come asse del diritto sociale comunitario per la prevenzione dei rischi professionali
  • Direttive specifiche in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • Protezione dei giovani al lavoro
  • Giorni, riposo, lavoro efficace
  • Le vacanze
  • Aspetti lavorativi del trasferimento di società
  • Licenziamenti collettivi
  • Insolvenza aziendale
  • Diritti di informazione e consultazione
  • Il comitato aziendale europeo
  • Il coinvolgimento dei lavoratori nella società europea e nella società cooperativa europea
  • Dialogo sociale europeo e contrattazione collettiva
  • Diritto alla contrattazione collettiva e alla libera concorrenza
  • Diritto di sciopero e misure di conflitto
  • Pubblico impiego
  • Competenza in materia di sicurezza sociale dell'Unione europea
  • Impegni pensionistici
  • Regolamento comunitario della legge applicabile al rapporto di lavoro in ambito internazionale
  • Giurisdizione. Reciproco riconoscimento ed esecuzione delle sentenze
  • Allegato cronologico delle sentenze citate

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.