es Español

BLOG DI FIDE

Blog Secure Digital Money (CBDC)

La Grande Crisi ha determinato un aumento straordinario della regolamentazione bancaria e l'intervento delle banche centrali, ma non ha cambiato il sistema di creazione di moneta. Alcuni studiosi propongono di passare dall'attuale sistema di creazione di moneta fragile da parte delle banche commerciali a un sistema di moneta pubblica emessa dalle banche centrali (CBDC) che consentirebbe la liberalizzazione delle attività bancarie. Questo blog fornisce informazioni su queste riforme monetarie e finanziarie.

L'irresistibile ascesa della moneta digitale sicura (CBDC)

9 banche centrali su 10 stanno esplorando le valute digitali delle banche centrali (CBDC) e più della metà delle banche le sta sviluppando o conducendo esperimenti concreti.
Circa 40 banche centrali ritengono che la moneta digitale sicura funzionerà nei loro paesi entro sei anni.

Leggi >>

Il denaro digitale diventa maggiorenne

Le stablecoin sostenute al XNUMX% da denaro pubblico risolvono i problemi di stabilità microeconomica e macroeconomica che l'attuale banca frazionata genera e non hanno i problemi che sorgono quando si lascia la creazione di moneta nelle mani di società private.

Leggi >>

La sinistra e il denaro digitale pubblico

Il boom economico che
un cambiamento così semplice può significare per l'economia reale delle imprese e delle famiglie
è senza dubbio un orizzonte che, in un mondo che va all'indietro su tanti fronti, dovrebbe farci recuperare
la fiducia.

Leggi >>

Stato e mercato nel sistema finanziario

Una visione pragmatica del pubblico e del privato non consiste nel chiedersi se ci debba essere più o meno Mercato o più o meno Stato, ma nel lasciare al Mercato e allo Stato ciò che sanno fare meglio.

Leggi >>

Il futuro delle stablecoin nella riforma del denaro e dei servizi di pagamento.

Le stablecoin, opportunamente regolamentate, possono coesistere perfettamente con le CBDC, il cui obiettivo è facilitare l'accesso al denaro digitale pubblico e sicuro per tutti i cittadini e le aziende. Ma avranno un impatto sugli attuali istituti di deposito, quindi sarà ragionevole progettare una transizione graduale dall'attuale sistema al nuovo sistema di denaro e servizi di pagamento.

Leggi >>

L'euro digitale in Parlamento

Così come è avvenuto con la liberalizzazione di altri monopoli regolamentati, la concorrenza nei servizi di pagamento non solo garantirà una migliore erogazione dei servizi attuali, ma emergeranno nuovi servizi che oggi non possiamo nemmeno immaginare

Leggi >>

Una conversazione sul denaro digitale

Il dramma del denaro digitale ha tre attori: 1. Public Digital Money (CBDC), 2. Stablecoin e 3. Depositi bancari, che ora è la valuta digitale ampiamente utilizzata in tutto il mondo.

Leggi >>

Un libro sui CBDC

Un segno interessante del cambiamento dei tempi è che gli autori che fino a poco tempo fa erano furibondi nemici dell'idea di aprire l'accesso al denaro pubblico digitale a tutti i cittadini e le aziende, sono passati da attacchi a dubbi.

Leggi >>

Il dibattito sulla stablecoin

"L'innovazione nei servizi di pagamento e la concorrenza che genera fanno bene ai consumatori". Gli stablecoin sono una nuova versione di qualcosa di più antico e familiare: il deposito bancario". Il sostegno statale alle banche "non è gratuito... hanno dei costi... limitano l'ingresso gratuito nei mercati in cui operano le banche". "La regolamentazione e la vigilanza proteggono le banche dalla concorrenza diretta".

Leggi >>

Il regolamento delle "Stablecoin"

La regolamentazione delle "Stablecoin" è un riconoscimento del ruolo che queste "monete" devono avere nella riforma monetaria di cui si discute in tutto il mondo.

Leggi >>

Banche e mercato

La dipendenza delle imprese europee dai finanziamenti bancari è eccessiva e questo ostacola il loro accesso a fondi propri oa nuovi finanziamenti esterni.
L'obiettivo dell'Unione Europea è ridurre il peso percentuale del settore bancario. E il modello è il mercato statunitense, dove solo tra l'8% e il 12% delle passività aziendali è debito bancario, rispetto al 30% nell'UE.

Leggi >>

L'euro digitale è il denaro più sicuro.

Il denaro pubblico è più sicuro del denaro privato: come le banconote in euro, un euro digitale sarà una passività della Bce e quindi non ha alcun rischio: nessun rischio di liquidità, nessun rischio di credito, nessun rischio di mercato.

Leggi >>

Autore

Miguel A. Fernández Ordónez

Economista di Stato. È stato Segretario di Stato per l'Economia, il Commercio, le Finanze e i Bilanci, Presidente del Tribunale per la Difesa della Concorrenza e della Commissione Elettricità (CSEN). Tra il 2006 e il 2012 è stato Governatore della Banca di Spagna e membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity. Il suo ultimo libro, “Adios a los Bancos”, è dedicato al denaro digitale pubblico (CBDC) e alla liberalizzazione del sistema finanziario.

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.