es Español

Come sta andando l'Euro Digital?

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Facebook
Condividi via email
Condividi su whatsapp
"Dopo aver introdotto l'euro digitale saremmo migliori di adesso in termini di anonimato e riservatezza dei dati personali"

Fabio Panetta ieri ha fornito alcuni indizi in merito Come stanno andando gli studi sull'introduzione di questo denaro digitale pubblico e sicuro? nella zona euro.

La prima idea è quella il progetto va avanti a lungo. Questa visione è più realistica di quelle annunciate lo scorso anno. La complessità del progetto e la varietà degli interessi in gioco richiedono tempo. Ma sicuramente lo è anche l'espressione di un desiderio, quello di non voler lavorare sotto pressione, per cercare di eliminare l'idea generale dalla stampa che si tratti di una corsa tra le diverse banche centrali del mondo.

Avere tempo è essenziale per fare un buon lavoro, ma è dubbio cheQuando il denaro digitale pubblico verrà già utilizzato in Cina il prossimo anno, l'opinione pubblica dell'Occidente accetterà di aspettare tranquillamente i 5 anni ieri avanzata.

Ma la cosa più interessante dell'intervento di Panetta sono state le sue osservazioni su come sarebbero l'anonimato e la riservatezza dei dati dei pagamenti dopo l'introduzione dell'euro digitale. "Saremmo migliori di adesso"Sarebbe la sintesi delle loro argomentazioni.

Per quanto riguarda al denaro fisico, che è l'unico in cui ora c'è un certo anonimato, resteremmo gli stessi perché ancora una volta ha chiarito che denaro fisico, banconote e monete non saranno aboliti.

Per quanto riguarda il denaro digitale che utilizziamo ora -depositi in banche commerciali- lo Stato ha accesso ai dati prevenire la frode fiscale, il traffico di droga e il finanziamento del terrorismo. Nella conoscenza dello Stato, l'euro digitale rimarrebbe lo stesso dei depositi bancari.

Dove Potrebbero esserci dei progressi nell'utilizzo che oggi fanno le aziende private dei dati di pagamento. Da un lato, perché lo Stato non ha interesse a utilizzare questi dati personali a fini commerciali, quindi l'euro digitale potrebbe godere di assoluta riservatezza da questo punto di vista. Ma è quello, Inoltre, si potrebbero compiere progressi verso una migliore protezione della vita privata e la regolamentazione dell'uso dei dati personali da società private che forniscono servizi di pagamento con euro digitali.

Anche menzionato la possibilità che alcune transazioni con l'euro digitale possano essere totalmente anonime, che attualmente non è il caso dei depositi bancari, che è l'unica moneta digitale che i cittadini possono ora utilizzare.

 (Fabio Panetta è membro del Comitato Esecutivo della Banca Centrale Europea e responsabile del progetto Euro Digital ed è comparso ieri al Parlamento Europeo. relazione sulla consultazione pubblica e il video completo della sessione della commissione per gli affari economici del Parlamento europeo).

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

Come sta andando l'Euro Digital?
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi via email
E-mail

Chi l'Autore

Miguel A. Fernández Ordóñez

Miguel A. Fernández Ordóñez

Economista di Stato. Ex governatore della Banca di Spagna e membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Altri articoli di questo autore

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.