es Español

Costi e vantaggi di CBDC, stablecoin e ... depositi bancari.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Facebook
Condividi via email
Condividi su whatsapp
"Non basta analizzare i problemi di CBDC e stablecoin. Per decidere se è vantaggioso aprire i servizi di pagamento alla concorrenza, bisogna confrontarli con i problemi affrontati dall'attuale valuta digitale, i depositi bancari".

Da due anni economisti, funzionari di banche centrali e organizzazioni internazionali, consulenti privati, think tank, ecc. studiare e analizzare vantaggi e svantaggi di nuove alternative all'attuale sistema monetario e bancario.

Questo compito si è concentrato, soprattutto, sulla valutazione dei costi e dei benefici dei diversi modelli CBDC e delle diverse forme di stablecoin. Ma lo stesso sforzo di analisi non è stato fatto con la valuta digitale emessa dalle banche commerciali, cioè depositi bancari. Eppure è la valuta digitale più importante. È l'unico denaro digitale che i cittadini e le imprese possono utilizzare oggi.

Fare un'analisi costi-benefici di tutti valute è essenziale per decidere se introdurre la concorrenza nei servizi di pagamento. Non è sufficiente studiare solo i costi che potremmo sostenere utilizzando stablecoin o CBDC, ma è fondamentale conoscere i costi e gli svantaggi di continuare ad utilizzare la tradizionale moneta digitale, depositi nelle banche.

Lo scorso giovedì, Jason Furman al via di un'ottima mostra al BIS sui problemi dell'ingresso di Bigtech nel sistema finanziario, ha consigliato al pubblico di tenerne conto il sistema attuale ha molti problemi. Ha solo menzionato alcuni svantaggi: i miliardi di persone che non hanno accesso al sistema finanziario, le alte commissioni, la lentezza e il costo delle transazioni internazionali...

Con grande delicatezza, Furman ha chiarito che, pur parlando dei problemi che Bigtech può porre,  Non dobbiamo dimenticare che Bigtech ha molti effetti positivi e tra gli altri, quelli di risolvere quei problemi del sistema attuale.

Va bene analizzare i problemi che possono porre nuove alternative, ma potremo prendere le decisioni corrette solo confrontandole con gli attuali problemi dei depositi bancari commerciali.

Diamo un'occhiata a un esempio. Tra gli svantaggi di CBDC e stablecoin viene spesso citato il fatto che aumenterebbero i problemi di instabilità finanziaria. Si dice che i cittadini e le aziende smetterebbero di utilizzare i depositi bancari e passerebbero a utilizzare nuove alternative. E questo "problema" (?) ha persino portato a proporre limiti all'uso di CBDC o a richiedere requisiti normativi ingiustificati per le stablecoin.

Ma se analizziamo gli svantaggi dell'attuale valuta digitale ci renderemmo conto che I problemi di instabilità causati dall'utilizzo di attività finanziarie rischiose come mezzo di pagamento sono immensi, molto gravi, rispetto a quelli delle nuove alternative. Il confronto mostra che la stabilità raggiunta utilizzando CBDC o stablecoin 100% backed si distingue come un valore essenziale rispetto alla fragilità, instabilità e possibilità di collasso del denaro che ha l'attuale valuta digitale, i depositi bancari. Il confronto dimostrerebbe che sostituire i depositi con asset sicuri al 100% non sarebbe un "problema" ma piuttosto un contributo importante per risolvere i problemi che abbiamo attualmente.

La domanda separata è studiare come dovrebbe essere fatta la “transizione” da un sistema monopolizzato ad un sistema con concorrenza. Data l'importanza del settore bancario, la transizione non dovrebbe essere lasciata al cambiamento spontaneo, come è stato fatto in altri settori.

La fotografia digitale ha soppiantato quella tradizionale senza che gli States abbiano fatto nulla di speciale. Hanno lasciato che le aziende si ristrutturassero come volevano o potevano. E Kodak è fallita senza causare grossi problemi. In molti settori la "distruzione creativa" ha funzionato introducendo la concorrenza. Ma in questo caso si potrebbe pensare aiutare le banche a trasformarsi in modo che possano competere con nuovi fornitori. Ciò che, in nessun caso, ha senso è proteggerli dagli effetti della concorrenza. Non sarebbero nemmeno in grado di ritardare la competizione. Tutto sta andando molto veloce.

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

Costi e vantaggi di CBDC, stablecoin e ... depositi bancari.
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi via email
E-mail

Chi l'Autore

Miguel A. Fernández Ordóñez

Miguel A. Fernández Ordóñez

Economista di Stato. Ex governatore della Banca di Spagna e membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Altri articoli di questo autore

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.