es Español

Il dibattito sulla stablecoin

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Facebook
Condividi via email
Condividi su whatsapp
""L'innovazione nei servizi di pagamento e la concorrenza che genera fanno bene ai consumatori". Le stablecoin sono una nuova versione di qualcosa di più antico e familiare: il deposito bancario". Il sostegno statale alle banche "non è gratuito... hanno dei costi... limitano il libero ingresso nei mercati in cui operano le banche". "La regolamentazione e la vigilanza proteggono le banche dalla concorrenza diretta".
Christopher Waller, Consiglio dei governatori della FED

"L'innovazione nei servizi di pagamento e la concorrenza che genera fanno bene ai consumatori". Le stablecoin sono una nuova versione di qualcosa di più antico e familiare: il deposito bancario". Il sostegno statale alle banche "non è gratuito... hanno dei costi... limitano l'ingresso gratuito nei mercati in cui operano le banche". "La regolamentazione e la vigilanza proteggono le banche dalla concorrenza diretta". Non sono d'accordo che l'emissione di Stablecoin debba essere lasciata alle sole banche”. "Non è necessario imporre a Stablecoins tutta la regolamentazione prudenziale che si richiede alle banche perché il loro obiettivo è... attività di prestito e non pagamenti"

Questi sono alcuni dei messaggi di Christopher J. Waller su "Stablecoin e innovazioni nei servizi di pagamento"

Non ho intenzione di commentare quelle riflessioni con le quali sono d'accordo perché il suo intervento è breve e di facile lettura. Qui mi limiterò a segnalare una discrepanza e un'assenza molto importanti.

Con un'adeguata regolamentazione, gli Stablecoin possono contribuire favorevolmente all'innovazione e all'incorporazione di nuove tecnologie nei servizi di pagamento.. Ma non condivido la proposta di abbandonare il lavoro volto a consentire a tutti i cittadini e le aziende l'accesso al denaro digitale pubblico, alias CBDC. È possibile che l'introduzione delle CBDC al dettaglio non sia sufficiente per incorporare alcune nuove tecnologie e quindi gli Stablecoin dovrebbero essere consentiti, adeguatamente regolamentati, come ulteriore forma di concorrenza.

peròCon le CBDC, tutti i cittadini potranno disporre di un'infrastruttura per accedere al denaro pubblico tramite provider privati. Questa sarà una fonte di concorrenza importante e necessaria.. Perché non tutti i potenziali concorrenti in un sistema di servizi di pagamento liberalizzati hanno la possibilità di emettere stablecoin. Per questo, aprire all'iniziativa privata la possibilità di fornire servizi di pagamento con denaro pubblico consentirebbe un significativo aumento della concorrenza. Le CBDC competerebbero con le Stablecoin e quindi ridurrebbero i problemi di dominio del mercato che può sorgere. Inoltre, molte innovazioni che alcune aziende Fintech stanno già proponendo non si limitano all'offerta strettamente di servizi di pagamento, ma forniscono anche nuovi servizi molto apprezzati dai consumatori.

In secondo luogo, tra le sue riflessioni ne manca una molto importante. Waller comprende correttamente - e lo afferma - che la regolamentazione delle riserve di Stablecoin dovrebbe richiedere che il supporto venga effettuato con asset molto sicuri. Ma non menziona l'obbligo che la riserva sia costituita al cento per cento da beni privi di rischio, cioè da denaro pubblico. Ho già fatto questa stessa osservazione quando ho commentato la relazione del gruppo di lavoro sui mercati finanziari. Ed è così che verrebbero effettuati tutti i servizi di pagamento, sia con denaro pubblico (CBDCs), sia con un supporto al XNUMX% di denaro pubblico (Stablecoin). Con quello, i problemi di instabilità scomparirebbero, della minaccia di crolli nei flussi di denaro che l'attuale sistema ha e non sarebbe necessario che la politica monetaria fosse fatta indirettamente, manipolando i tassi di interesse con massicci interventi sui mercati.

Un giorno ho sentito per caso questa conversazione tra due giovani in metropolitana. Uno ha rimproverato l'altro: "Non puoi avere tutto!" E l'altro rispose: "E perché no?"

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

Il dibattito sulla stablecoin
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi via email
E-mail

Chi l'Autore

Miguel A. Fernández Ordóñez

Miguel A. Fernández Ordóñez

Economista di Stato. Ex governatore della Banca di Spagna e membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity.

risposte 4

      1. Sono rimasto sorpreso da questa frase, quasi alla fine:

        «I CBDC sollevano molte domande a livello nazionale, ma ne sollevano ancora di più nella dimensione transfrontaliera. La ricerca in questo settore è ancora agli inizi. »

        Ciò significa che in realtà è tutto molto nei Pannolini. Senza pagamenti internazionali sicuri... come procedere?

  1. Buongiorno.

    Ho commentato qualcosa di simile nel post precedente. Come distinguere la moneta ufficiale, quella creata dallo Stato, dalla moneta fiat creata dalle banche private? Perché in questo momento non c'è differenza. Se una banca privata mette sul tuo conto 100.000 euro, quel denaro viene messo in circolazione ANCHE SE IL CREDITO VIENE FALLITO. Penso al più grande fallimento della Spagna, quello di Martinsa. 7.000 milioni di euro credo di ricordare un prestito inesigibile. Martinsa non ha pagato quel debito, ma il proprietario di FADESA li ha riscossi e sono nel sistema monetario. Per me, questo è il rischio più grande dell'attività bancaria moderna, più che assicurare i tuoi depositi.

    La domanda è: stai considerando un CBDC come sostituto di monete e banconote e uno o più Stablescoin come sostituto del denaro fiat? Passiamo a un sistema multivaluta? È fattibile, è migliore di quello attuale?

    Un saluto e scusate le mie domande nate per ignoranza ma per curiosità di imparare.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Altri articoli di questo autore

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.