es Español

L'euro digitale è il denaro più sicuro.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Facebook
Condividi via email
Condividi su whatsapp
"La moneta pubblica è più sicura della moneta privata: come le banconote in euro, un euro digitale sarà a carico della Bce e quindi non ha alcun rischio: nessun rischio di liquidità, nessun rischio di credito, nessun rischio di mercato".

La Banca Centrale Europea, tenendo conto dei risultati degli studi degli ultimi mesi, ha deciso “ fai un passo avanti e lancia il progetto Euro Digital”, nelle parole del suo Presidente, Christine Lagarde.

E così nessuno si perde nei dettagli, Christine Lagarde ha sottolineato l'obiettivo principale del lavoro da svolgere da parte della BCE: “garantire che nell'era digitale i cittadini e le imprese continuino ad avere accesso alla forma di denaro più sicura, la moneta della banca centrale".

È da celebrare che la caratteristica di "sicurezza" presenta te stesso come la chiave in questo momento. Il lavoro della BCE e della maggior parte delle banche centrali mondiali sta acquisendo una complessità che potrebbe essere sfruttata per offuscare la loro giustificazione. Per questo motivo è importante che le autorità della BCE ricordino che gli obiettivi di questo lavoro sono fornire un bene pubblico così come la moneta digitale emessa dalle banche centrali e renderla accessibile anche a tutti i cittadini e le imprese.

Fabio Panetta sul suo blog Richiama inoltre le principali caratteristiche della moneta pubblica emessa dalle banche centrali: stabilità, sicurezza e fiducia. E spiega chiaramente perché questo denaro è più sicuro del denaro privato?. Dice Panetta: “come le banconote in euro, un euro digitale sarà una passività della BCE e quindi non ha rischi: nessun rischio di liquidità, nessun rischio di credito, nessun rischio di mercato".

Secondo Panetta”il denaro digitale privato hacerto, i vantaggi di essere digitale, ma ha it rischi molto significativi per la privacy, la sicurezza e l'accessibilità oltre a poter essere più costoso per alcuni utenti”.

Stabilita l'importanza della sicurezza, che può essere fornita solo con denaro pubblico, è importante che i servizi di pagamento e finanziari forniti con l'Euro Digitale sono forniti in un quadro di massima concorrenza  tra tutti i tipi di fornitori privati. Qui l'oligopolio attualmente esistente cesserà di funzionare in modo che questi servizi possano essere forniti da tutti i fornitori, grandi o piccoli, siano essi banche o non banche. La concorrenza, costringendo le aziende a soddisfare i desideri dei clienti, è ciò che porta a ridurre i costi, migliorare la qualità dei servizi e offrirne di nuovi che oggi non siamo nemmeno in grado di immaginare, come accadeva, ad esempio, quando le telecomunicazioni erano completamente liberalizzato.

Anche la BCE ha pubblicato una sintesi dei lavori realizzati negli ultimi nove mesi in collaborazione con banche nazionali. Un ottimo lavoro, con tante domande vissute, e con una conclusione interessante da evidenziare: “lI risultati degli esperimenti mostrano che non esistono grandi restrizioni tecnologiche per nessuno dei soggetti valutati”.

Questa conclusione è molto importante, perché alcune delle proposte alternative all'Euro Digitale propongono che le tecnologie siano quelle consigliate dalle politiche. Si dice che le autorità dovrebbero cambiare i loro obiettivi per adattarsi alle tecnologie "migliori", quando, ovviamente, le migliori tecnologie sono solo quelle che meglio servono gli obiettivi proposti.

Le migliori tecnologie per progettare il denaro pubblico Saranno quelle che, con maggiore efficacia ed efficienza, faciliteranno la messa a disposizione di tutti i cittadini e le imprese del denaro pubblico e sicuro, oltre a consentire una maggiore concorrenza tra tutte le iniziative private interessate a fornire servizi di pagamento e finanziari con quel denaro, 

Quanto a decidere cosa saranno will  le migliori tecnologie per fornire servizi di pagamento e altri servizi finanziari Deve essere deciso dagli utenti e per questo è fondamentale l'apertura alla concorrenza tra tutti i tipi di società private nella fornitura di questi servizi. La concorrenza è lo strumento migliore per far sì che le iniziative private servano gli interessi dei cittadini e saranno queste a garantire il successo alle tecnologie che meglio soddisfano i loro desideri.

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

L'euro digitale è il denaro più sicuro.
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi via email
E-mail

Chi l'Autore

Miguel A. Fernández Ordóñez

Miguel A. Fernández Ordóñez

Economista di Stato. Ex governatore della Banca di Spagna e membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Altri articoli di questo autore

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.