es Español

Gruppo di lavoro

Il futuro del lavoro

Perché?

Negli anni 2018 e 2019, in occasione del centenario dell'ILO e nell'ambito dell'iniziativa "il futuro del lavoro che vogliamo" La FIDE, ha creato un Gruppo di lavoro con l'obiettivo di riflettere e discutere il futuro del lavoro in Spagna, con una prospettiva prospettica, per anticipare le tendenze e definire strategie che contribuiscono a creare nuovi e migliori posti di lavoro.

Aree di analisi

  • Impatto del cambiamento tecnologico: come l'automazione, l'intelligenza artificiale, i big data, i nuovi materiali e processi, in un contesto di digitalizzazione con la globalizzazione, influenzeranno il lavoro.
  • Impatto dei processi di cambiamento: come tendenze clima-ambientali influenzeranno il lavoro, in un contesto di disuguaglianza.
  • Impatto dei processi di cambiamento: come tendenze demografiche influenzeranno il lavoro in un contesto di disuguaglianza.
  • Opportunità e rischi di cambiamenti nella prospettiva di un lavoro dignitoso: con diritti, senza discriminazioni, sani, ben pagati e con protezione sociale.
  • Il calo del rapporto di lavoro tipico (a tempo indeterminato e pieno) e la lcome nuove forme di lavoro atipiche compreso il problema della tendenza a mercificare i rapporti di lavoro e i falsi lavoratori autonomi: opportunità o rischio?
  • Sistemi di protezione sociale e stato sociale e loro sostegno fiscale... In una società automatizzata e in evoluzione.
  • Reddito di base universale: Utopia o realtà? Benefici trasferibili (zaino austriaco).
  • Impatto sulla rapporti di lavoro derivati ​​dalla gig economy, crowdworking, uberization e altre forme di organizzazione della produzione e del lavoro associate alle nuove tecnologie e piattaforme digitali.
  • Sfide lavorative di processi globali di frammentazione del lavoro e filiere globali.
  • Diritto del lavoro e regolamentazione dei rapporti di lavoro nei processi di cambiamento
  • Trasformazioni nazionali e internazionali nelle amministrazioni del lavoro, nelle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori e nella contrattazione collettiva e nel dialogo sociale in un contesto di transizione. Nuovi lavoratori, nuovi cittadini.

pubblicazioni

Sulla base degli interventi effettuati nelle sessioni tenute all'interno del Gruppo di Lavoro, è stato predisposto il lavoro collettivo "Il futuro del lavoro in Spagna: impatto delle nuove tendenze", che abbiamo presentato il 15 ottobre a Fide.  

Il futuro del lavoro in Spagna: impatto delle nuove tendenze

Editore: Wolters Kluwer

direttori:  
  • Maria Emilia Casas Baamonde, Professore di Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale (Università Complutense di Madrid) e Presidente Emerita della Corte Costituzionale. Membro del Consiglio Accademico della Fide.
  • Carlos de la Torre, Of Counsel presso il Dipartimento del Lavoro di Baker Mckenzie. Membro del Consiglio Accademico della Fide.

La Foundation for Research on Law and Business (FIDE) ha creato un Gruppo multidisciplinare di esperti per la riflessione e il dibattito in relazione all'iniziativa ILO sul futuro del lavoro. Questo libro sintetizza le conclusioni di detto Gruppo di Esperti e analizza i cambiamenti globali, profondi, inevitabili e di velocità insolita, che interessano l'occupazione e il lavoro in Spagna. Questi cambiamenti derivano dalle nuove tecnologie, dall'invecchiamento della popolazione e della demografia, dai flussi migratori, dagli effetti dei cambiamenti climatici, dalla globalizzazione o da nuove forme di organizzazione della produzione dall'irruzione delle piattaforme digitali e dall'uso intensivo delle filiere globali. 

A questo libro hanno partecipato giuristi, economisti, sociologi, sindacalisti, rappresentanti dell'Amministrazione e dirigenti d'azienda, di riconosciuto prestigio e rilevanza, provenienti dalle università pubbliche e dalle più prestigiose istituzioni pubbliche e private del Paese. È un'opera di grande importanza strategica per il futuro del lavoro che vogliamo in Spagna, data l'insostituibile funzione personale e sociale del lavoro dignitoso come fonte dei diritti del lavoro e della protezione sociale, cioè dei diritti di cittadinanza sociale.

Vedi tutte le informazioni sul libro >>>

Il prezzo dell'opera è:
  • Carta: 64 + IVA 4% = 66,56 €
  • Digitale: 51 + IVA 21% = 61,71 €

Disponibile su Fide.

Diritto sociale dell'UE. Domanda della Corte di giustizia (prima edizione)

In collaborazione con Forelab e Asnala
direttori:
  • Maria Emilia Casas Baamonde
  • Roman Gil Alburquerque

Coordinatori:

  • Ignacio García-Perrote Escartín
  • Adriano Gómez García-Bernal
  • Antonio V. Sempre Navarro

Questo libro si propone di contribuire a rispondere alla progressiva importanza della dottrina sociale giudiziaria della Corte di giustizia dell'Unione europea. Le sue frasi hanno notevolmente accelerato il ritmo, la quantità e anche l'attualità di nuove interpretazioni, che richiedono il loro studio e applicazione da parte di tutti i soggetti coinvolti. Per questo i giudici e gli avvocati della giurisdizione sociale si sono abituati non solo, come è necessario, a integrare la Corte di giustizia dell'UE nella loro prassi tra i più importanti interpreti del diritto di loro specialità, considerando e applicando la loro dottrina con una nuova abitudine, ma anche a pensare più in termini di diritto sociale dell'Unione europea nel loro lavoro quotidiano.

Si tratta di un esempio, unico per un team di autori davvero ineguagliabile, giuristi di straordinario prestigio e rilevanza, nonché per i suoi contenuti, che segue una metodologia espositiva delle normative di Diritto Sociale dell'Unione Europea su un argomento ampio, con enfasi nella sua interpretazione principalmente dalla sua Corte di giustizia e, se del caso, anche da altre corti europee e alte corti spagnole.

L'opera contiene 48 capitoli predisposti e concepiti per l'utilità dei richiedenti di Diritto Sociale dell'Unione Europea, in cui vengono affrontate tutte le questioni di interesse a questi effetti: Costituzionalismo sociale europeo; l'efficacia delle direttive; il rapporto tra tribunali europei e statali; l'applicazione della giurisprudenza della Corte di giustizia da parte dei giudici nazionali; il concetto di lavoratore; uguaglianza e non discriminazione; libertà di circolazione dei lavoratori ;; impiego pubblico; Diritto Internazionale Privato e diritto applicabile; competenza giudiziaria...

Il volume comprende un attento ed esauriente allegato giurisprudenziale di straordinaria utilità, ordinato cronologicamente, raccogliendo (con sintesi del suo contenuto predisposte "ad hoc") tutta la giurisprudenza citata nell'opera, che è la più rilevante giurisprudenza sociale della Corte di giustizia.

 
Il prezzo dell'opera è:
  • Carta: 64 + IVA 4% = 87,63 €
Disponibile su Fide.

Articoli correlati

Conversazioni Fide:
Impatto sociale, lavorativo e occupazionale di COVID-19. Una prospettiva internazionale / nazionale.

In una situazione di confini regionali dopo mesi di crisi sanitaria, ci siamo riuniti per parlare dell '«Impatto sociale, lavorativo e occupazionale del COVID-19. Una prospettiva internazionale. ", Con:

  • María Emilia Casas, Professore di diritto del lavoro e della previdenza sociale. Presidente emerito della Corte costituzionale.
  • Joaquín Nieto, Direttore dell'Ufficio ILO per la Spagna.

Coordinatori di gruppo

Maria Emilia Casas

Professore Ordinario di Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale (Università Complutense di Madrid) e Presidente Emerito della Corte Costituzionale. Membro del Consiglio Accademico della Fide.

Carlos de la Torre

Of Counsel presso Baker Mckenzie Labor Department. Membro del Consiglio Accademico della Fide

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.