es Español

Forum sui mercati finanziari

Il Forum dei mercati finanziari di FIDE mantiene costantemente la propria attenzione sugli aspetti più rilevanti che interessano la regolamentazione, l'operatività, gli operatori, lo sviluppo del business, ecc. nei mercati finanziari nei loro vari ambiti. Le sessioni del Forum sono incentrate sulla comprensione della situazione e delle implicazioni dei diversi aspetti trattati e sulla condivisione con i partecipanti delle preoccupazioni, delle possibili soluzioni a problemi specifici, ecc. Tutto questo con persone di alto livello con una profonda conoscenza delle materie trattate. 

 

Attualmente, e prevedibilmente nei prossimi mesi, l'attenzione del Forum è rivolta a quegli aspetti che in modo più ardente attirano la nostra attenzione e richiedono dedizione. L'effetto della pandemia Covid19 è stato trattato sia in termini di mercati che di impatto sugli istituti di credito. Insieme a questo, lo sviluppo di elementi ESG e la loro implementazione nei mercati finanziari, i diversi aspetti del fenomeno Fintech, il monitoraggio della situazione bancaria, la revisione della regolamentazione del mercato secondario, la tutela degli investitori e il Crowdfunding a livello europeo, il rilancio della Capitale Oggetto di attenzione sarà il progetto dell'Unione dei mercati o l'approccio a livello europeo a tematiche come la prevenzione del riciclaggio di denaro. Insieme a ciò, sarà prestata la necessaria attenzione ad altri temi di attualità rilevanti per lo sviluppo del loro lavoro da parte degli operatori dei mercati finanziari, dei loro consulenti, supervisori o regolatori.

Ignacio Santillan

Direttore.
Direttore Generale, FOGAIN. Membro del Consiglio Accademico di FIDE.

Eduardo Muela

Direttore.
Avvocato. Membro del Consiglio Accademico di Fide.

Immagine segnaposto Alberto Calles

Direttore.
Partner responsabile del regolamento finanziario PWC. Membro del Consiglio Accademico di Fide.

Antonio del Campo

Direttore.
Direttore della Conformità, BBVA. Membro del Consiglio Accademico di Fide.

Victor rodriguez geme

Direttore.
Direttore Generale della Politica Strategica e degli Affari Internazionali, National Securities Market Commission, CNMV. Membro del Consiglio Accademico di Fide.

pubblicazioni

Scopri tutte le pubblicazioni, i riassunti delle sessioni e altri documenti relativi all'attività di questo forum:

Giovedì scorso, 27 gennaio, abbiamo tenuto una sessione del gruppo Digital Money and Payment Systems,  (DDSP) e i forum sui mercati finanziari (FMF) de Fide Fondazione sulla regolamentazione europea della resilienza operativa digitale. DORA fa parte del pacchetto di finanza digitale della Commissione Europea con l'obiettivo di posizionare l'UE per la trasformazione digitale della finanza. Contiamo da Silvia Senatore della Banca di Spagna, Israele Hernandez Ortiz, da PwC, Maria E Tsani di AWS e Gabriele Lopez Serrano di Microsoft, moderato da Antonio del Campo. Tutti hanno evidenziato la relativa ignoranza della normativa da parte dei soggetti interessati, la sua natura strategica nonostante la sua elevata componente tecnica e la responsabilità dell'alta dirigenza degli enti finanziari (non solo bancari) nel suo rispetto. Il regolamento è attualmente in fase di negoziazione nei triloghi in Europa e dovrebbe entrare in vigore nel 2024.

  • DORA coesisterà con la Direttiva NIS, sulla cybersecurity, recepita nelle legislazioni nazionali (in Spagna nel 2021) e che interessa tutti i settori, rispetto a DORA, che si applica solo al settore finanziario (+20 tipologie di enti), società di revisione e tecnologia fornitori.
  • La definizione di fornitori di tecnologia è molto ampia, non solo di servizi cloud. Vi è una grande difficoltà nel tracciare le dipendenze di terze parti tecnologiche all'interno della catena dei servizi (ambiente multitenant). È molto importante avere la mappa estesa dell'istituto finanziario.
  • La supervisione di DORA è proposta attraverso un Forum di Vigilanza composto dalle AEV e dalle autorità nazionali, con la BCE e altre entità europee come osservatori, che istituisce la sorveglianza delle istituzioni finanziarie e dei fornitori di tecnologia.
  • Fondamentale sarà la proporzionalità dell'applicazione, legata non solo alla dimensione ma anche alla complessità del rischio tecnologico dell'entità. Sarà fondamentale imparare durante il processo, dal momento che il cambiamento tecnologico può alterare il profilo di rischio. Il quadro è molto ispirato alle linee guida dell'EBA, il che rende le banche, in generale, più preparate.
  • Poiché DORA si applica solo ai servizi forniti nell'UE e poiché la tecnologia è globale, non sarà facile tracciare e controllare la fornitura di servizi che hanno sede in giurisdizioni extra UE.
  • L '"elefante nella stanza" è il capitolo V sulla sorveglianza e la supervisione dei fornitori di tecnologia critica.

Rendere l'innovazione compatibile con la regolamentazione è una delle maggiori sfide competitive nell'Unione Europea e in particolare nel settore finanziario, in piena dinamica di trasformazione con l'arrivo di blockchain e AI, dove il rischio di frammentazione può incidere sulla stabilità finanziaria, poiché la finanza è fiducia in maiuscolo. Data l'assenza di fornitori di tecnologia globali europei, DORA ha non solo implicazioni strategiche per le istituzioni finanziarie, ma anche geopolitiche.

Dicembre 14 2021

Presenta la sessione:

  • Victor Rodriguez Quejido, Direttore Generale della Politica Strategica e Affari Internazionali, CNMV, Consigliere Accademico di Fide
  • Immagine segnaposto Enrique Titos Martinez, Amministratore Indipendente. Consigliere consultivo. Direttore del WG "Digital Money and Payment Systems" di Fide, Consulente accademico di Fide

Intervengono:

  • Francisco Del Olmo Fons, Vicedirettore responsabile per Fintech e Cybersecurity, CNMV
  • Diego Garcia Novillo, Avvocato presso l'Ufficio legale del Grupo Six-BME

moderatore:

  • Gloria Hernandez Aler, Partner, finReg360, Consulente accademico di Fide

sintesi:

L'obiettivo del regime pilota è creare un regime di test omogeneo nello spazio europeo per l'uso di DLT e blockchain nei mercati dei capitali alternativi. Va ricordato che lo sviluppo dei mercati dei capitali in Europa è una delle grandi questioni in sospeso, che oggi impedisce alle società nazionali di espandersi e creare un numero sufficiente di società unicorno. Il regime pilota sarebbe un altro tassello del processo.

Questo regime pilota sarà approvato nei mesi immediati, con un periodo di grazia di 9 mesi fino alla sua entrata in vigore. Prevede alcune esenzioni all'emissione di obbligazioni, azioni, partecipazioni emesse sotto DLT sotto la sua protezione per 6 anni, con una revisione di 3 anni da parte dell'ESMA. Questo regime dovrebbe coesistere con una trasformazione dei mercati mobiliari ufficiali nella misura in cui lo richiede la trasformazione tecnologica, in particolare quella derivata dalla DLT.

È possibile che i paesi dell'UE dispongano di una propria strategia nazionale per lo sviluppo di iniziative nell'ambito del regime pilota, poiché è un'opportunità per attrarre ricchezza e talento, che si traduce in finanziamenti per le aziende nel proprio paese, oppure può attrarre emittenti di altri paesi. È molto importante inquadrare le iniziative del Pilot Regime in quadri più ampi come i regolamenti che danno certezza alla tokenizzazione. Questo sta già accadendo in paesi come la Francia.

Molto interessante la figura degli MTF, che potranno competere con le borse consolidate per offrire un mercato secondario sui titoli emessi nell'ambito dello schema pilota. È un'occasione d'oro per sviluppare il mercato dei capitali delle PMI, così abbondante e trascurato nelle opzioni del mercato dei capitali.

In Spagna, il regime pilota può essere collegato a progetti sandbox, anche se non sarà necessario passare attraverso il sandbox in anticipo e si cercheranno canali di autorizzazione rapidi per i promotori di progetti che non siano già imprese di investimento regolamentate o operatori autorizzati come le banche.

Le operazioni di finanziamento in titoli emessi nell'ambito del Regime Pilota devono essere regolate con denaro con il sistema DLT per minimizzare i rischi di consegna contro pagamento, in modo che ben prima che esista il futuro dell'Euro digitale, il denaro tokenizzato dovrà essere abilitato, sicuramente sotto il formattare i token di moneta elettronica.

Il Regime Pilota genererà un ecosistema di fornitori di servizi, ad esempio la custodia degli asset digitali, che deve ancora prendere forma e può provocare una certa frammentazione dei mercati, oggi articolato su infrastrutture di mercato e operatori autorizzati che non hanno ancora subito un grande trasformazione.

18 di febbraio 2020

Intervengono: 

  • Antonio Ballabriga, Responsabile globale del business responsabile, BBVA.

  • Angel Estrada, Direttore del Dipartimento per la stabilità finanziaria e la politica macroprudenziale, Banca di Spagna


Moderatore: Alberto Calles, Partner responsabile del regolamento finanziario, PWC. Membro del Consiglio Accademico di Fide

sintesi:

Come è noto, la sfida della sostenibilità ambientale e sociale è una delle maggiori preoccupazioni attuali della società. In effetti, stiamo assistendo a una chiara spinta internazionale e alla costruzione del consenso per realizzare un'importante trasformazione che aiuti questa sostenibilità. Solo in materia di clima e in Europa, la trasformazione di settori e imprese dannosi ("pelle") A favore di settori e aziende che aiutano questa sostenibilità ("green”) Mobiliterà circa 100.000 milioni di euro di risorse pubbliche nei prossimi anni.

Questa determinata trasformazione è una sfida per tutti, ma per il settore finanziario, oltre al proprio contributo come azienda a questa trasformazione, questa sfida presenta 3 dimensioni aggiuntive:

1) l'efficace canalizzazione di questo investimento in quei settori verdi.

2) La gestione del rischio che questo nuovo ambiente implica, soprattutto nei settori “marrone”.

3) l'informativa e la trasparenza che saranno richieste al mercato su queste azioni.

Questa sessione ha riflettuto sulla situazione attuale che si crea in quella che viene chiamata "Finanza Sostenibile" con l'opportunità di coniugare l'analisi delle leve normative e di spinta con quella della visione del settore stesso.

12 di febbraio 2020

Intervengono:

  • Raul Navarro Lozano Vice Direttore del Dipartimento Mercati Secondari, CNMV
  • Saverio Zapata, Segretario Generale, Emittenti spagnoli.

    Moderatore: Antonio del Campo, Direttore della Conformità presso BBVA. Membro del Consiglio Accademico di Fide

Il 13 gennaio CNMV ha emesso un comunicato in cui ha reso pubblica la decisione di annullare i criteri sulle operazioni discrezionali di azioni proprie delle società quotate emanati nel 2013, una volta superati da iniziative legislative a livello europeo, e ciò in al fine di armonizzare l'applicazione del regolamento sugli abusi di mercato (MAR) e, in particolare, l'uso restrittivo di porti sicuri attraverso programmi di riacquisto e pratiche di mercato accettate (contratti di liquidità).

L'obiettivo della sessione è stato quello di analizzare la situazione attuale e le possibilità operative per le società quotate.

13 Novembre 2019.

Intervengono:

  • Carlos Montalvo Rebuelta, Partner, PwC
  • Inigo Liberal Gorostiaga Direttore dei rischi e del controllo dell'unità assicurativa di BBVA in Spagna

Moderatore: Ignacio Santillán, Direttore Generale di FOGAIN. Membro del Consiglio Accademico di Fide

In questa sessione abbiamo avuto l'opportunità di analizzare, tra le altre, le seguenti domande:

 - Situazione attuale,

- Approccio normativo,

- approccio di vigilanza,

- Strategia di attuazione,

- Sfide organizzative.

7 Novembre 2019.

Speaker: David vergara, Direttore esecutivo del CRO, Banco Sabadell

Moderatore: Victor Rodriguez Quejido, Direttore Generale della Politica Strategica e degli Affari Internazionali, Commissione Nazionale per il Mercato dei Titoli, CNMV

sintesi:

Una volta che la maggior parte delle misure pianificate dal 2015 sono state attuate, il progetto Capital Market Union (UMC) affronta una nuova fase dopo la constatazione che non è stato possibile modificare sostanzialmente la quota di finanziamento dal mercato nell'Unione Europea. continuano ad essere finanziati in gran parte attraverso il canale bancario classico, a cui si aggiunge il contesto della Brexit, che significherà un cambiamento molto rilevante nei mercati finanziari europei. Occorrono quindi nuove idee ed è in questa linea che si inquadra la recente pubblicazione di un rapporto preparato da un gruppo di esperti di alto livello (Next CMU High Level Group) di cui David Vegara ha fatto parte.

La sessione ha analizzato questo rapporto e, in generale, le possibili misure che potrebbero avere un impatto sugli obiettivi del progetto UMC, che sono sostanzialmente promuovere l'integrazione dei mercati europei e aumentare sia il volume totale del finanziamento di mercato che la sua quota. il mix di imprese, in modo da ottenere una maggiore diversificazione delle fonti e, quindi, una maggiore stabilità finanziaria e una maggiore crescita economica grazie ad una più efficiente canalizzazione del risparmio verso gli investimenti.

17 ottobre 2019

Intervengono:

  • Nuria Baena, Membro del Dipartimento di Vigilanza, CNMV
  • Giorgio Ferrer, Partner responsabile del dipartimento per la regolamentazione dei servizi finanziari, Finreg360

 

Moderatore: Ignacio Santillán, CEO di FOGAIN. Membro del Consiglio Accademico di Fide

sintesi:

Trascorso un periodo minimamente significativo dall'applicazione delle regole MiFID II, sono stati analizzati i primi effetti dei diversi principali gruppi di requisiti sulla predisposizione e distribuzione dei prodotti di investimento, nonché la prevedibile evoluzione di tali effetti, unitamente a un valutazione della stessa. I diversi standard organizzativi e comportamentali che si applicano alle entità stanno avendo un impatto significativo sul modo in cui questi servizi vengono forniti. Alcuni di questi effetti sono stati esaminati in questa sessione.

Coordinamento accademico: Vittoria Dal Lago Demi

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.