es Español

Le riserve di stablecoin devono essere al 100% di denaro della banca centrale

"Il miglior vantaggio di accettare solo Stablecoin supportati al 100% dal denaro della banca centrale è che risparmieremmo molta regolamentazione"

La regolamentazione delle nuove valute digitali e dei nuovi servizi di pagamento richiederà tempo. Ma I regolatori dovrebbero ora delineare gli elementi fondamentali della regolamentazione in modo che l'iniziativa privata possa progettare i suoi progetti commerciali senza danneggiare gli interessi pubblici.

Un annuncio che gli Stablecoin devono essere supportati al 100% dal denaro della banca centrale sarebbe un eccellente complemento per la decisione, già ampiamente riconosciuta, che tutti i cittadini e le imprese potranno accedere al denaro digitale della banca centrale tramite i fornitori di servizi di pagamento. privato (quelle proposte chiamate "Commercio al dettaglio").

Finora, alcuni Stablecoin si sono avvicinati a questo obiettivo di fornire servizi di pagamento con una valuta digitale sicura, proponendo di sostenerli con attività a rischio molto basso. Ad esempio, CIRCLE ha appena proposto che le sue riserve di Stablecoin saranno solo contanti (moneta della banca centrale sicura al 100%) e titoli del Tesoro statunitensi (attività a basso rischio).

Questa decisione è un passo importante, poiché questa configurazione di riserva riduce i problemi di stabilità di altri Stablecoin supportati da asset a rischio più elevato. Perché se le riserve fossero al 100% moneta della banca centrale (fisica o digitale, contante o riserve nella banca centrale) il rischio di crollo di queste valute, il rischio di non poter rimborsare in moneta fiat, scomparirebbe completamente. Con il supporto del 100% di denaro dalla banca centrale, non sarebbe necessario applicare alle Stablecoin nessuna delle regole prudenziali di tipo Basilea III. Né agli Stablecoin dovrebbe essere concessa alcuna protezione e privilegio (LLR, assicurazione sui depositi, ecc.) che le banche hanno ora per evitare quei rischi di instabilità.

Inoltre, con l'obbligo di riserva del 100% di supporto con denaro della banca centrale, le stablecoin non avrebbero la possibilità di creare denaro, il che impedirebbe anche, come avviene ora con i depositi bancari, che lo Stato debba effettuare interventi massicci sui mercati finanziari perché non controllano la creazione di moneta.

Ma ci tengo a sottolinearlo il miglior vantaggio di accettare solo Stablecoin supportati al 100% dal denaro della banca centrale è che risparmieremmo molta regolamentazione. Con questo requisito scomparirebbe la necessità di progettare e far rispettare normative che cerchino di ridurre i rischi e i problemi di accettare Stablecoin con riserve di asset rischiosi, anche se il rischio è molto contenuto.

Infatti, fintanto che la moneta della banca centrale non presenta rischio di credito o rischio di liquidità, non sarebbe necessario disegnare regolamenti che correggano i problemi di accettazione delle riserve con rischio di credito e di liquidità. Dal momento che questi problemi cesserebbero di esistere, it non sarebbe necessario approvare alcuna regolamentazione prudenziale come quelle che oggi si rendono necessarie nel caso dei depositi bancari. Non sarebbe necessario alcun requisito di liquidità o alcun tipo di assicurazione sui depositi.

E non dobbiamo preoccuparci dei rischi di interferire nella politica monetaria dalla Banca Centrale. Essendo supportati al cento per cento dal denaro della banca centrale, questi Stablecoin sarebbero solo pure entità di servizi di pagamento poiché non potrebbero creare denaro.

D'altra parte, il requisito di un sostegno del cento per cento del denaro dalla Banca Centrale, facilita la progettazione dell'interoperabilità nella misura in cui tutti gli Stablecoin avrebbero lo stesso rischio: zero rischio finanziario. Al contrario, se gli Stablecoin fossero supportati con asset rischiosi, soffriremmo, come ora accade con i depositi bancari, il problema che ogni Stablecoin emesso da ciascuna entità sarebbe diverso. Questa diversità del rischio di deposito è uno dei motivi per cui gli attuali sistemi di compensazione e regolamento per il denaro delle banche private sono così lenti, costosi e inefficienti.

Certo, sarebbe necessario continuare a studiare più normative da applicare a Stablecoin, come quelli relativi a rischi operativi, sicurezza informatica, governance, questioni relative alla privacy e ai dati, protezione dei clienti, regolamentazione antitrust, ecc. Ma questi regolamenti sono necessari per tutti i tipi di servizi di pagamento, siano essi stablecoin o meno. Questi problemi normativi devono essere risolti per tutti i nuovi fornitori di servizi di pagamento, ma non sono paragonabili ai problemi di accettazione di stablecoin garantiti da attività rischiose.

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

Le riserve di stablecoin devono essere al 100% di denaro della banca centrale
Twitter
LinkedIn
Facebook
E-mail

Chi l'Autore

Miguel A. Fernández Ordónez

Miguel A. Fernández Ordónez

Economista di Stato. Ex governatore della Banca di Spagna e membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE). Attualmente insegna Seminari sulla politica monetaria e la regolamentazione finanziaria presso IEUniversity.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Altri articoli di questo autore

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.