es Español

Un diritto del lavoro di emergenza?: Analisi SWOT dell'impatto sul lavoro di COVID 19. Parte seconda.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Facebook
Condividi via email
Condividi su whatsapp

L'analisi interna del mercato del lavoro dopo il COVID 19 mostra i seguenti punti di forza e di debolezza. 


Sono debolezze:
 
  

  • El modello di produzione dipendente dal settore delle costruzioni e dei servizi Con il COVID 19 tenderà a peggiorare con il calo del turismo e dei consumi e mostra dei limiti perché non dispone di un modello industriale potente e sostenibile in grado di attutire il calo dell'attività nel terziario (tranne nel settore automobilistico e della componentistica) ed è strutturato in imprese piccole e medie imprese più vulnerabili alla crisi dell'economia reale.
  • El arresto strutturale Quello preesistente concentrato in gruppi di difficile inserimento lavorativo nei giovani, lavoratori sopra i 55 anni e immigrati, verrà ampliato con il COVID 19, che porterà un aumento esponenziale di questo gruppo.
  • El disoccupazione ciclica e stagionale associato alla riduzione del PIL derivato dal COVID 19 aumenterà con diminuzioni di attività e occupazione in molti dei settori più intensamente colpiti dalla sua inclusione nell'allegato al RD 463/2020 dichiarando lo stato di allarme e facendo riferimento alle attività la cui apertura al pubblico è stato sospeso (ristoranti, bar, cinema, musei, sale congressi, teatri, campi da calcio, scuole, università, discoteche, sale giochi, ecc.) e che, in una seconda fase, dopo la ripresa dell'attività commerciale mostrerà un ritmo graduale e incerto in quanto fortemente esposto alla ripresa dei consumi e alla possibile riduzione della capacità di prevenire nuovi contagi.
  • El disoccupazione giovanile Con il COVID 19 tenderà ad aumentare con la mancanza di liquidità di imprese e consumatori, che condizionerà i nuovi contratti di lavoro nei cicli di ingresso nel mercato del lavoro.
  • La alta temporalità del mercato del lavoro con il COVID 19 migliorerà i suoi indicatori a scapito del mancato rinnovo dei contratti a termine alla scadenza, ma aumenterà il tasso di disoccupazione. I contratti a tempo determinato, inizialmente, non risentono dell'impegno a mantenere il rapporto di lavoro, saranno interessati dall'interruzione del calcolo della durata massima dei contratti nonché dei periodi di riferimento equivalenti al periodo sospeso.
  • La rigidità e costi di manodopera del nostro mercato del lavoro, superiore a quello dei paesi limitrofi (questa valutazione non trova consenso tra gli agenti sociali) può condizionare a lungo le nuove assunzioni in una fase post-COVID 19 che dovranno essere stimolate con il contributo di risorse e incentivi pubblici .
  • La tasso di incidenti che con il COVID 19 innesca il numero delle vittime temporanee dovute a situazioni di contagio e isolamento e sarà necessario pianificare l'aggiornamento delle valutazioni del rischio occupazionale da una prospettiva settoriale e disporre di misure preventive efficaci.
  • La disuguaglianza tra i diversi gruppi di lavoratori e il divario salarialeche non è solo di genere ma anche tra temporaneo e indefinito e tra cittadini e non con COVID 19 tenderà ad aumentare.
  • La alta tassazione sul lavoro Con il COVID 19 si tenderà a creare tensioni di liquidità poiché moratorie e rinvii non basteranno a impedire la chiusura di molte piccole e medie imprese. Dovremo fare un passo in più.
  • La limitata efficacia dei servizi di collocamento pubblico che dopo il COVID 19 potrebbe crollare e senza capacità di risposta. 

Sono punti di forza:

  • El dialogo sociale per trovare soluzioni all'impatto del COVID 19 sul mercato del lavoro. Il governo, i sindacati e i datori di lavoro hanno una grande opportunità per identificare una diagnosi comune e progettare una strategia di condivisione dei costi per la crisi occupazionale COVID 19 che non lasci indietro nessuno e che ponga i pilastri della ripresa.
  • La protezione sociale ai disoccupati che devono crescere durante il COVID 19 anche a costo di aumentare, come male minore, il nostro deficit e debito nel 2020. Sarà necessario aumentare il loro tasso di copertura per consolidare un nuovo”capitalismo sociale”. Può essere un'opportunità per esplorare progetti di reddito di base non universale, pur presentando alcuni inconvenienti teorici e pratici, ma soprattutto bisognerà puntare anche su una riformulazione con stimoli economici delle politiche attive del lavoro.
  • La digitalizzazione di molti settori e aziende produttive e della stessa Amministrazione del Lavoro sempre più elettronica e, addirittura, le dinamiche delle piattaforme digitali che hanno consentito la continuità lavorativa attraverso il telelavoro e il lavoro a distanza durante il COVID 19.
  • La economia sociale che dovrebbe consentire dopo il COVID 19 di continuare a offrire soluzioni di business con formule di partecipazione dei lavoratori nella capitale meno vulnerabili alla crisi.
  • La economia verde che dopo il COVID 19 dovrebbe continuare ad essere un'opportunità per generare nuovi posti di lavoro.
  • La basso conflitto di lavoro che dopo il COVID 19 deve proseguire sulla strada dei grandi patti sociali e della riduzione delle ore perse a causa di scioperi e prevenzione dei conflitti extra-lavorativi e di nuove sacche di povertà e criminalità.

Se l'articolo è stato interessante per te,

Ti invitiamo a condividerlo sui Social Network

Un diritto del lavoro di emergenza?: Analisi SWOT dell'impatto sul lavoro di COVID 19. Parte seconda.
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi via email
E-mail

Chi l'Autore

Carlos de la Torre Garcia

Carlos de la Torre Garcia

Procuratore legale del Dipartimento del lavoro di Baker & Mckenzie. Specialista in consulenza del lavoro e della previdenza sociale per clienti nazionali e internazionali.

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Contatti

Compila il modulo e qualcuno del nostro team ti contatterà a breve.